Piccole Guide di Natura e Cultura. Giornate finali


 

 

 


Divenire protagonisti del primo parco naturale italiano gestito non solo “per” i bambini, ma con la loro diretta partecipazione: è questo l’obiettivo del progetto Le Radici del Futuro, che la Fondazione Roffredo Caetani Onlus, Ente gestore del Monumento Naturale “Giardino di Ninfa”, sta sviluppando nello scenario del Parco Pantanello.

 

Il primo passo di questa avventura ha visto coinvolti 1408 bambini studenti degli Istituti Comprensivi di 7 Comuni del territorio (Cisterna di Latina, Sermoneta, Bassiano, Latina, Norma, Pontinia, Sezze). Accompagnati da 80 docenti e da educatori della Fondazione, i bambini hanno studiato nell’aula all’aperto di Pantanello per divenire “Piccole Guide di Natura e Cultura", capaci di far conoscere e far apprezzare i valori naturali e culturali tipici del paesaggio della pianura Pontina esistente prima delle bonifiche: paesaggio ed ecosistemi che, a Pantanello, la Fondazione ha ricostruito con un impegno unico nel suo genere e di grande valore scientifico e documentale.

Il 26, 27, 30, 31 Maggio e il 1° Giugno 2016, le Piccole Guide, giunte al termine del loro percorso di studio, faranno esplorare il Parco Pantanello ai loro familiari, coinvolgendoli nelle diverse attività di animazione naturalistica e didattica in 13 diversi “laboratori sul campo”. 

 

Progettati anche con l’aiuto di personale esperto in educazione del Corpo Forestale dello Stato di vari Uffici del territorio e di Guardiaparco di aree protette regionali vicine, i “laboratori” serviranno a scoprire gli equilibri vitali conservati nei prati, nelle siepi, nei boschetti e negli stagni del Parco; le Piccole Guide riveleranno al loro pubblico i “segreti” degli adattamenti delle piante e degli animali alle diverse condizioni ambientali, il ruolo di sentinelle della qualità dell’aria svolto dai licheni, cosa si nasconde dietro una ghianda rosicchiata, come vive una farfalla e quale fiore preferisce, come un girino conquista i polmoni e diviene ranocchia,  qual è l’alleanza tra fiori e insetti, chi è il proprietario della zampa la cui traccia è sul terreno, a che serve quel fungo colorato…

 

Gli eventi finali del Progetto Piccole Guide di Natura e Cultura si svolgeranno per cinque giorni dalle 9 alle 13 circa: è prevista l’affluenza di circa 500 persone al giorno, fra bambini e genitori, la partecipazione di esponenti delle Amministrazioni delle Comunità locali e di dirigenti e funzionari dell’Assessorato all’Ambiente della Regione Lazio, poiché il progetto della Fondazione è anche una particolare declinazione dell’iniziativa regionale di educazione ambientale denominata GENS 2.0. 

 

Al termine delle escursioni, a fine mattinata, i bambini riceveranno un originale distintivo e il loro “diploma” di Piccole Guide di Natura e Cultura, titolo che li abiliterà, se vorranno, a proseguire in questa avventura e a divenire protagonisti della gestione del Parco Pantanello. 

 

Molte immagini delle esperienze svolte “sul campo” dai bambini sono reperibili sulla pagina facebook del Parco Pantanello. 

 

Scrivi commento

Commenti: 0