I temi del giorno



Questo sito web, una prefazione.

 

Può apparire curioso che di un sito web si faccia una prefazione. Ma non vi è nulla di strano o di curioso. Nasce un Sito perché si vuole utilizzare un mezzo straordinario di comunicazione - praticamente rivolto all’universo proprio del web - per condividere informazioni e riflessioni. Anche noi puntiamo a questo risultato, ma restringiamo l’area dei nostri interventi sia in senso soggettivo, che dei contenuti. In senso soggettivo, perché chi gestisce il sito è una Fondazione culturale - la Fondazione Roffredo Caetani, ente morale riconosciuto con D.P.R. n.311 del 3 maggio 1978, nata dalla volontà di Donna Lelia Caetani Howard, che ha preferito devolvere ad un Organismo della Società civile, nato dalle sue mani, quell’ immenso patrimonio materiale e spirituale che è sinteticamente rappresentato:

 

- dal Castello Caetani di Sermoneta, la fortezza medievale millenaria che è uno dei capolavori mondiali dell’architettura militare e nel contempo civile;

 

- dallo storico Giardino di Ninfa, nato nei primi anni Venti del Novecento dal buon gusto, dalla passione e dalla spiritualità di un "inventore" che si chiamava Gelasio Caetani, e di tre Signore che ne interpretarono e realizzarono gli intenti: Ada Bootle Wilbraham, mamma di Gelasio, nobildonna inglese; Marguerite Chapin, cognata di Gelasio e "sua nuova sorella", proveniente da una cospicua e segnalata famiglia Statunitense; e da Lelia Caetani, nipote di Gelasio, ultima discendente della Famiglia Caetani;

 

- dal Parco Pantanello, (esteso 100 ettari) che è come una prosecuzione del giardino di Ninfa: si caratterizza per essere una area già agricola e restituita alla natura spontanea, in particolare a flora e fauna antecedenti la bonifica delle Paludi Pontine. Ospita sei laghetti che costituiscono attrazione per volatili stanziali e di passo;

 

- dal monumentale edificio di fine Settecento sito lungo la via Appia, a Tor Tre Ponti (Latina), nato nel corso della prima grande bonifica moderna delle Paludi Pontine, guidata da Papa Pio VI Braschi, che riattivò dopo secoli la via consolare Appia rimasta interrotta dalla pervasiva palude. Esso oggi è divenuto centro culturale, punto di raccolta di memorie, documenti, oggetti, e punto di incontro per mostre, esposizioni, conferenze.

La Fondazione Roffredo Caetani è un ente morale riconosciuto dal Presidente della Repubblica con proprio Decreto n. 311 del 3 maggio 1978 ed è amministrato da un Presidente, due Vice Presidenti e da Consiglieri provenienti dal mondo degli Studi, della Pubblica Amministrazione, della ricerca, della cultura in genere e del mondo ambientalista. Un Collegio di Revisori accompagna con la propria vigilanza lo operato amministrativo. Tutti gli amministratori svolgono la propria attività in forma del tutto liberale, contribuendo così alla promozione dei fini dello Statuto, che si rivolge al mondo della Storia, dell’Arte, della Cultura, dell’Ambiente. Non a caso, del resto, Donna Lelia Caetani e il consorte Hon Hubert Howard, dei duchi di Norfolk (G.B.), furono anche tra i fondatori di "Italia Nostra" e tra i promotori di "Europa Nostra".

 

In questa visione, il nostro sito avrà come temi della propria comunicazione la Storia, l’Arte, la Cultura, l’Ambiente, i Personaggi del Casato, con più specifico riferimento ai luoghi che hanno fatto parte della storia della Famiglia Caetani, così come la romana Fondazione gemella, dedicata al nome di Camillo Caetani, fratello di Donna Lelia, si occupa di custodire e aprire alla fruizione pubblica i tesori di un archivio gentilizio che contiene documenti antichi fino a mille anni, e i beni che la Famiglia ha raccolto nel suo secolare cammino.

 

Lo scopo, dunque, è quello di parlare della Famiglia Caetani e di quelle con essa imparentate e delle molte tracce della sua presenza nei circa sette secoli di vita che il Casato ha attraversato a far data certa dal pontificato di Papa Bonifacio VIII (Benedetto Caetani).

 

Il sito ha, di conseguenza, la denominazione/logo che si riferisce al territorio sul quale i Caetani sono stati presenti, da Roma al Sud Italia, anche se si concentrerà sulla zona del Latium Vetus ed in particolare sugli antichi ducati di Sermoneta, di Fondi, di Traetto (oggi Minturno). Il nostro nome è, perciò, "www.iluoghideicaetani.it". In quei luoghi si ambienta la vicenda comunicativa di questo sito, che ci auguriamo possa avere lettori interessati, con i quali ameremo scambiare notizie ed esperienze.

I nostri scritti sono affidati a ricercatori, docenti, studiosi di arte, di storia, di ambiente, a prestigiosi esperti di ambiente, amatori che danno pieno affidamento circa il rigore dei loro contributi. La raccolta degli scritti verrà, perciò, a costituire un deposito culturale che potrà essere utile sia per approfondire la storia di questo Casato, che oggi sopravvive attraverso le tre Fondazioni intitolate a Roffredo Caetani, la nostra; a Camillo Caetani, quella di via delle Botteghe Oscure a Roma; e a Leone Caetani, presso la Accademia dei Lincei a Roma, specializzata in studi sulla cultura araba e lo Islam. In Canada, a Vernon (British Columbia) è attivo anche il Caetani Cultural Centre, nato dalla presenza di Leone Caetani, della seconda moglie Ofelia Zenoni Fabiani e della figlia Sveva, apprezzata intellettuale di fama internazionale.

 

Accoglieremo volentieri contributi esterni compatibili con lo spirito e la forma di questo veicolo informativo, senza pregiudizi, nello spirito di libertà di comunicazione e di apporti documentati. Gli argomenti potranno essere riprodotti senza alcun fine commerciale (i contributi qui raccolti sono tutti frutto di liberalità degli Autori) con la sola condizione di citare la fonte e l’Autore.

 

Le fotografie non potranno essere scaricate, né usate per documentazione senza la espressa autorizzazione della Fondazione Roffredo Caetani o degli altri legittimi proprietari. Il copyright violato sarà perseguito. Questo sito si affianca al sito ufficiale "www.fondazionecaetani.org", e ai nostri riferimenti di Facebook: Giardino di Ninfa – Parco / Fondazione Roffredo Caetani – Organizzazione no profit / Parco Pantanello – Parco / Castello Caetani di Sermoneta).

 

Questo sito intende anche porgersi come portavoce di una identità territoriale che abbraccia le antichissime realtà sociali e insediative che fanno capo all antiappennino Lepino, Ausono e Aurunco, con le pianure marittime, ad iniziare dall'Agro Pontino bonificato, portavoce di cultura, di storia e di difesa ambientale, ponendo al centro di questa area lo splendido e simbolico ambito della città medievale di Ninfa e dei suoi resti, allo interno dei quali è stato insediato, a partire dal 1920, quello che oggi chiamiamo "il Giardino di Ninfa", considerato tra i primi dieci giardini del mondo, e da qualcuno il primo in assoluto. Viene, così, a crearsi una relazione che, avendo come base Ninfa, si irradia su un ampio territorio verso il quale si protende lo interesse della Fondazione dedicata a Roffredo Caetani, lo ultimo duca di Sermoneta e lo ultimo dei pianisti romantici dell'Ottocento.

 

Pier Giacomo Sottoriva

Presidente della Fondazione Roffredo Caetani